Effettuato con

Appendice
Questa pagina è disponibile in EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol日本語
Appendice

Rapporto d'aspetto


Il rapporto d'aspetto di un'immagine è prodotto dalla sua larghezza divisa per la sua altezza (solitamente espressa come x:y). Per esempio, il rapporto d'aspetto di un tradizionale schermo televisivo è 4:3, o 1.33:1. Televisioni ad alta definizione utilizzano un rapporto di 16:9 , o circa 1.78:1. Rapporti d'aspetto di 2.39:1 o 1.85:1 sono frequentemente usati in cinematografia, mentre il rapporto d'aspetto di un fotogramma di un film sync-sound 35 mm è di circa 1.37:1 (conosciuto anche come “Academy”). Film muti, che utilizzano l'intero fotogramma sono girati con rapporto d'aspetto 1.33:1.

Evoluzione del film e dei rapporti d'aspetto

Il rapporto d'aspetto 4:3 per televisioni standard è stato utilizzato da quando esiste la televisione ed i monitor di molti computer utilizzano lo stesso aspetto. Dal momento che 4:3 è il rapporto d'aspetto dei fotogrammi utilizzabili in formato Academy, quando furono aggiunte le colonne sonore, i film potevano essere visti in maniera soddisfacente in Televisione agli albori dell'esistenza della stessa. Quando le presenze al cinema iniziarono a diminuire, Hollywood creò i rapporti d'aspetto a schermo intero per immergere gli spettatori nel mondo realistico e, possibilmente, per rendere i film trasmessi meno divertenti durante la riproduzione su una TV standard.

16:9 è l'aspetto del formato HDTV (High Definition Tele Vision) in uso soprattutto in Giappone e negli Stati Uniti d'America e del formato non – HD ( EDTV , Enhanced Definition Tele Vision ) della televisione europea. Molte video camere digitali hanno le potenzialità per registrare video in 16:9. Però il video in formato panoramico può essere memorizzato su disco in forma anamorfica, significa che l'immagine viene strizzata orizzontalmente per adattarsi al rettangolo standard di 4:3 e ripristinata durante la proiezione; se la TV supporta un'immagine anamorfica il segnale verrà decodificato dalla TV in 16:9. Altrimenti, il lettore DVD aggiungerà le bande nere sopra e sotto ( letterboxing ) prima di inviare l'immagine alla TV. Rapporti maggiori come 1.85:1 e 2.39:1 vengono adattati al 16:9 apportando alcune modifiche all'immagine stessa.

Nell'industria cinematografica, è di uso comune assegnare un valore di 1 all'altezza dell'immagine, in modo che, per esempio, un fotogramma anamorfico è presentato come 2.39:1 o più semplicemnete “2.39 ”. Questo modo di esprimere il rapporto d'aspetto deriva dal fatto che la larghezza dell'immagine di un film è fiancheggiata da 4 perforazioni ( Sprocket holes ) ed le tracce audio. I rapporto di proiezione più comuni nei cinema americani sono 1.85 e 2.39.

Il formato 16:9 adottato per HDTV( High Definition Tele Vision ) è attualmente più stretto dei formati a schermo panoramico comunemente usati nell'industria cinematografica. Schermi panoramici anamorfici (2.39:1) e standard americano teatrale (1.85:1) hanno un più ampio rapporto d'aspetto, mentre lo standard teatrale europeo (1.66:1) è leggermente meno ampio. ( IMAX, a differenza di quanto comunemente immaginato, è 1.33:1, il rapporto d'aspetto televisivo tradizionale ).

La pellicola super 16mm è frequentemente utilizzata per produzioni televisive grazie ai costi contenuti, mancanza di necessità spazio per la colonna sonora sul film stesso, ed un rapporto d'aseptto simile ai 16:9 ( Super 16mm ha un rapporto d'aspetto originario di 1.66 mentre per il 16:9 è 1.78 ).

[Tornare all'inizio]


Rapporto d'aspetto originale

Il rapporto d'aspetto originale è il termine utilizzato in ambiente cinematografico per il rapporto d'aspetto o per le dimensioni iniziali nelle quali il film viene prodotto – come immaginato dai creatori dello stesso film. Ad esempio, il film “ Il Gladiatore” fu distribuito nei cinema con il rapporto di aspetto 2.39:1 . Il film fu girato in Super 35mm , ed oltre ad essere presentato in cinema e televisione con il rapporto d'aspetto originale di 2.39:1, fu anche trasmesso senza le bande nere (mattes) presenti nel rapporto d'aspetto originale.

[Tornare all'inizio]


Visualizzazioni: Letterboxing e Pillar boxing

Il letterboxing è la pratica di trasferire film a schermo panoramico in altri formati video, mantenendo il rapporto d'aspetto originale. Dal momento che il video visualizza un rapporto d'aspetto più tendente al quadrato del video originale, il video risultante includerà due bande nere, sopra e sotto l'immagine ( in inglese Mattes ). Il letterboxing deve il suo nome alla somiglianza dell'immagine risultante all'apertura orizzontale in una cassetta della posta.

Il letterboxing offre un alternativa al “Pan and scan ”, o tecnica dello schermo intero di trasferire un video panoramico su un video. Nel “ Pan and scan ” l'immagine originale è tagliata per adattarsi al rapporto di aspetto 1.33:1 ( o 4:3 ) dello schermo televisivo. Al contrario, il letterboxing preserva molte delle caratteristiche originali del film, come visualizzato al cinema.

Il pillar boxing si riferisce , invece, a quello che succede quando un'immagine di 1.33:1 viene visualizzata su uno schermo più grande, aggiungendo delle barre nere al video. L'effetto pillar box si verifica in video panoramici quando delle barre nere vengono aggiunte sui lati dell'immagine. Si rende necessario quando il video non realizzato in formato panoramico viene visualizzato su schermi panoramici. Il materiale originale viene ristretto e locato nel mezzo del fotogramma panoramico. La denominazione “pillar box” ,a volte definito windowboxing, deriva dalla somiglianza di questa visualizzazione alle cassette della posta isolate ( free-standing ) nel Regno Unito e nei paesi del Commonwealth britannico.

[Tornare all'inizio]

Preghiamo di notare che i programmi AVS4YOU non consentono di copiare dati protetti. Puoi utilizzare questo software per copiare materiale del quale possiedi i diritti di autore o del quale hai ricevuto il permesso di copiare dal proprietario.

AVS4YOU è un marchio registrato di Online Media Technologies, Ltd., UK. Intel e Core 2 Duo sono i marchi registrati di Intel Corporation. AMD e Athlon X2 sono i marchi registrati di Advanced Micro Devices, Inc. Windows 10/8.1/8/7/XP/2003/Vista sono i marchi registrati di Microsoft Corporation. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi produttori.